Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Riacquisto Cittadinanza Italiana

Email: losangeles.cittadinanza@esteri.it

 

Coloro che hanno perso la cittadinanza italiana per aver acquistato la cittadinanza degli Stati Uniti (o di un altro Paese) prima del 16 agosto 1992, la possono riacquistare ai sensi dell’Art. 13, comma 1, lettera C, L. 91 del 05/02/1992

La legge consente a chi ha perso la cittadinanza italiana di riacquistarla, “se dichiara di volerla riacquistare ed ha stabilito o stabilisce, entro un anno dalla dichiarazione, la residenza nel territorio della Repubblica”.

Si può quindi riacquistare la cittadinanza:

1) stabilendo la residenza in Italia;

2) con istanza presso questo Consolato Generale, dichiarando il comune in Italia dove si intende stabilire la residenza entro un anno dalla dichiarazione.

 

Non è più possibile riacquistare la Cittadinanza senza stabilire in Italia la residenza.

Per riacquistare la cittadinanza italiana, l’interessato dovrà inviare un’email all’ufficio cittadinanza allegando la seguente documentazione:

  • passaporto statunitense;
  • patente;
  • bolletta di acqua, elettricità o gas non più vecchia di tre mesi;
  • estratto dell’Atto di nascita con annotazione della perdita della Cittadinanza italiana;
  • copia dell’ultimo passaporto italiano (se disponibile);
  • certificato di naturalizzazione statunitense (e/o di eventuale altro Paese);

Nel caso in cui nell’Estratto dell’Atto di nascita emesso dal Comune non apparisse l’annotazione della perdita della cittadinanza questo Ufficio Cittadinanza provvederà ad inviare la comunicazione della perdita della cittadinanza al Comune di nascita.

Per poter richiedere l’annotazione della perdita della cittadinanza italiana sul proprio atto di nascita, si prega di inviare alla documentazione sopra elencata anche il modulo di richiesta (vedi qui).

Una volta che il Comune avrà annotato la perdita della cittadinanza nell’Atto di nascita la persona che intende riacquistare potrà richiedere il documento aggiornato.

A seguito della presentazione dei documenti di cui sopra l’Ufficio Cittadinanza provvederà a fissare un appuntamento per sottoscrivere la Dichiarazione di riacquisto.

Prima dell’appuntamento bisognerà provvedere a pagare il contributo di 250 Euro previsto dalla Legge 91 del 1992. (vedi istruzioni per il pagamento). Si suggerisce di effettuare il pagamento solo dopo che l’appuntamento sia stato fissato.

Il giorno dell’appuntamento l’interessato dovrà presentare in originale cartacei i documenti sopra elencati oltre alla ricevuta del pagamento del contributo dei 250 Euro. Tale giorno l’interessato firmerà la Dichiarazione di Riacquisto che questo Ufficio Cittadinanza provvederà ad inviare al Comune italiano prescelto dall’interessato quale luogo dove stabilire la propria residenza entro un anno di tempo dalla data della firma della dichiarazione di riacquisto. La certificazione da parte del Comune italiano della residenza in Italia darà diritto al riacquisto.

Se l’interessato intende soggiornare in Italia per un periodo inferiore a 90 giorni, non occorre il visto, ma, come cittadino straniero, dovrà adempiere alle seguenti formalità previste dalla legge:

  • firmare, al momento dell’ingresso in Italia una “Dichiarazione di presenza “presso le Autorità di Frontiera (primo aeroporto italiano d’arrivo) oppure presso gli Uffici della Prefettura locale. Tale dichiarazione sarà utile ai fini dell’iscrizione anagrafica, necessaria per completare la procedura di riacquisto della cittadinanza italiana;
  • richiedere l’Iscrizione anagrafica al Comune prescelto per completare il processo di riacquisto, indicando l’intenzione di voler riacquistare la cittadinanza italiana.